Skip to main content
16/01/2024

LE RISORSE FINANZIARIE A CUI FARE RIFERIMENTO

Lella Moretti

Ogni proposta non può prescindere da considerazioni sulla sua fattibilità e questo comporta una riflessione sulle capacità di spesa del Comune.

La prima grande risorsa finanziaria sulla quale il Comune può fare affidamento è il Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza    – PNRR  – che consiste di n. 8 cosiddette Missioni  riguardanti i vari ambiti dell’economia sui quali lo Stato può intervenire, e consta di complessivi 191,5 miliardi di euro di cui 123 mld da restituire con gli interessi e 68 mld a fondo perduto. A Ferrara è assegnato N.  1 miliardo di euro. 

E’ utile sapere  che i fondi che la BCE  – la Banca della Comunità Europea – ripartisce in tutta la Comunità Europea  sono costituiti da prestiti che la medesima acquisisce emettendo titoli sul mercato azionario mondiale e sui quali paga a sua volta un tasso d’interesse. Da qui la domanda sulla entità del tasso d’interesse che verrà applicato sui prestiti e di cui ancora non si sa nulla. 

A tutto questo si aggiunge una decisione del governo ,ancora in itinere, destinata alla integrazione da parte dello Stato Italiano di 30 Miliardi. 

A queste risorse destinate ai territori si sommano le entrate di varia natura del Comune (tributi comunali, imposte riscosse dallo Stato e girate ai Comuni ecc.) ivi compresa una parte di indebitamento con la Cassa DDPP che verrà  decisa dal  nuovo patto di stabilità e di cui ancora non si sa nulla.

Ferrara ha presentato n. 877 progetti e si qualifica tra i Comuni che hanno prodotto meno progetti insieme a Ravenna, Grosseto e Ascoli Piceno, per restare al centro-nord.

La fonte di informazione è una piattaforma gratuita  di giornalismo indipendente che ha rilevato, provincia per provincia , tutti i progetti ripartiti per Missioni e le rispettive risorse assegnate. La attendibilità di questi dati non mi è stato possibile verificarla direttamente dalla sezione contabile del Comune tuttavia si può ipotizzare con molta verosimiglianza che i dati siano stati rilevati dal Programma Statistico Nazionale al quale ho provato ad accedere ma è di una vastità che richiede una notevole competenza. 

Il risultato è, come si può intuire, un quadro delle risorse residue che come si vedrà, non sono poche.

MISSIONI

DIGITALIZZAZIONE – Risorse     euro   7.8 milioni  di solo PNRR, per n. 213 progetti per un totale di euro 6.275.600,00 mln . Residuo non utilizzato euro 1.524.000,00.mln

IMPRESA E LAVORO – Risorse totali euro 96.4 milioni  di cui  euro 26.4 mln di Pnrr  e altre risorse per euro 70 mln . N. 84 progetti per un totale di euro 23.863.300,00 mln . Residuo non utilizzato euro 72.536.700,00 mln

INFRASTRUTTURE – Risorse  totali euro 39.2 mln di cui euro 35.2   PNRR e altre risorse per euro 4 Mln.

  1. 22 progetti per complessivi euro 36.294.000. Residuo non utilizzato euro 2.906.000 mln

SALUTE  – RISORSE euro 52.5 mln di cui 46.1 mln Pnrr e altre risorse per euro 6.4 mln  

  1. 52 progetti per un totale di  euro 38.433.300,00. Residuo non utilizzato  euro14.066.700,00 mln. Per questa missione il Pnrr non ha previsto interventi realizzabili dai comuni. Non è chiara questa precisazione. Sta di fatto che i progetti hanno riguardato  la manutenzione di strutture ASL del territorio e sulla acquisizione di tecnologia. 

TRANSIZIONE ECOLOGICA –  Risorse euro 607.3 Mln di cui 573.2 Pnrr,     Altre risorse   euro 34.1 mln.

  1. 132 progetti per complessivi euro 448.153.200,00 mln. Residuo non utilizzato euro 159.147.000,00 mln . Segnalo che tutti i progetti riguardano manutenzione o messa in sicurezza di immobili (es. ponti). Sono stati acquistati n. 10 autobus a idrogeno.

INCLUSIONE SOCIALE – Risorse euro 62.1 mln di cui euro 25 di Pnrr e altre risorse  euro 36.9 mln.

  1. 43 progetti per compl. Euro 43.983.000,00 mln       Residuo non utilizzato euro 18.117.000,00 Mln

CULTURA E TURISMO – Risorse euro 2.4 mln  tutto Pnrr.  N 17  progetti per compl. Euro 2.355.000,00.Mln

Praticamente esaurito.

SCUOLA – UNIVERSITA’ E RICERCA – Risorse euro 159.3 mln di cui  euro 143.6 Pnrr e altre risorse euro 15.7 mln. N. 314 progetti per compl.   euro126.693.500. Residuo non utilizzato euro 32.606.500.Mln

Segnalo una osservazione interessante che riguarda i giardini scolastici ritenuti facenti parte del sistema educativo e che da rilevazioni statistiche nazionali  hanno mostrato che Ferrara città si situa entro una media di buona qualità (15 mq per alunno) mentre la provincia non risulta oggetto di rilevazioni.  

I progetti sono elencati semplicemente con il titolo e non è dato conoscerne i dettagli. 

Se richiesto potrò fornire le indicazioni utili a consultare questa piattaforma.

Per quello che riguarda gli importi ho dovuto ad un certo momento fare a meno della calcolatrice e farmi i totali come si faceva a scuola per evitare i tradimenti della tecnologia, perciò non posso garantire la perfezione assoluta. 

 

Lella Moretti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *